Come ogni anno da 14 anni, l'Unione degli Enologi Francesi si riunirà per 3 giorni a Cannes per degustare alla cieca e commentare i vini rosé provenienti da tutto il mondo.

Il consumo dei vini rosé tranquilli o frizzanti, acclamati dai francesi, sta crescendo sempre più a livello internazionale. Nuovi clienti, nuove occasioni di degustazione, sviluppo dell'offerta... da qualche anno il vino rosé sta ottenendo un vero successo.

L'immagine del vino rosé non ha più bisogno di essere valorizzata, perché è già moderna.
Partendo da questa constatazione, l'Unione degli Enologi Francesi ha scelto di prestare un'attenzione particolare ai rosé del mondo, creando nel 2004 un concorso dedicato esclusivamente a loro: Il Mondial du Rosé®.

I vini vincitori ricevono una medaglia (d'oro o d'argento). Questi premi costituiscono un valido argomento commerciale e permettono ai vitivinicoltori di dare alle loro bottiglie un concreto valore aggiunto.

L'anno scorso sono stati passati al setaccio 1300 campioni provenienti da 25 paesi viticoli.


IL CONCORSO IN CIFRE :

  • 1 300 campioni presentati nel 2016, di cui 776 francesi.
  • 25 paesi rappresentati.
  • 67 degustatori di 18 nazionalità, scelti con la massima cura econosciuti per la loro vocazione alla degustazione.
  • Il 30% dei vini viene premiato al termine della deliberazione dei giudici.
  • 2 tipi di medaglie conferite (ORO e ARGENTO)